pagina in aggiornamento
 L’IMPEGNO DELLA PROTEZIONE CIVILE  La Protezione Civile è costituita da volontari che si mettono a disposizione,  oltre che per  i normali  compiti di soccorso e servizi sociali, anche per attività di carattere logistico, di tipo amministrativo  e  in generale per tutte quelle attività che possono servire a riportare alla quotidianità e, nei  momenti  difficili,  a dare  anche un po’ di serenità alle persone colpite da una tragedia.  I volontari di Protezione Civile sono intervenuti anche in  passato in occasioni di eventi calamitosi:  proprio durante lo stato di emergenza per  il terremoto in Friuli nacque la  moderna Protezione Civile  Nazionale; fino ad allora, infatti, gli interventi erano lasciati alla buona volontà dei singoli. Con  la  nascita della Protezione Civile e la creazione dei Comitati Provinciali che riuniscono le varie forze del  volontariato si  sono formati gruppi organizzati e addestrati per migliorare gli interventi e distribuire  le risorse  in modo ottimale.  Presso  l’Assistenza Pubblica di Langhirano è attivo un gruppo di volontari che fanno parte del  Comitato Provinciale di  Protezione Civile  e  sono inquadrati nei gruppi di Pro. Civ. dell’ANPAS a  livello provinciale, regionale e nazionale.   Questo gruppo è intervenuto in Liguria e in Versilia a seguito di alluvioni, nelle zone colpite dalle  esondazioni del Po, nei  luoghi del terremoto in Umbria e in Molise. Anche  nei territori in cui  di  norma svolge attività l’Assistenza Pubblica  sono  stati chiamati ad intervenire: per le  frane che  hanno colpito il cornigliese, per le esondazioni dei corsi d’acqua a  Langhirano, e più di recente  hanno dato disponibilità dopo il terremoto che nel dicembre scorso ha colpito il parmense.   Sono stati circa quindici i volontari che, in vari momenti e con mansioni diverse,  sono partiti per  l’Abruzzo: dai primi che,  arrivati a pochi giorni dal sisma sono stati impegnati in attività sanitarie,  fino alle ultime partenze che si sono occupate  soprattutto di logistica. Tutti i volontari al loro ritorno  hanno  espresso  entusiasmo  per questa  esperienza  molto  positiva che ha dato loro una  grande  carica umana e di solidarietà.   Non dobbiamo dimenticare che queste persone  hanno avuto la fortuna di andare nelle zone  terremotate grazie non solo alla loro disponibilità, ma anche a quella dei loro  datori di lavoro, e  all’organizzazione dell’Assistenza Pubblica di Langhirano che ha messo a disposizione per loro i   mezzi dell’associazione e  altri volontari che li hanno sostituiti all’interno dei normali turni di servizio  in sede.   Ecco  perché riteniamo  importante sottolineare come l’impegno del gruppo di Protezione Civile dell’  Assistenza Pubblica di  Langhirano sia uno sforzo collettivo di tutta l’associazione nel cercare di  aiutare delle persone in difficoltà, anche se esse  sono fuori e lontane dal nostro solito territorio di  competenza.